17
Dic
09

Travaglio terrorista mediatico

Gli attuali toni della politica italiana devono essere moderati, questo è il trend del momento, quello che si sente dire più spesso in trasmissioni televisive a sfondo più o meno politico dopo la duomata in testa a Silvio Berlusconi.

Già, allora il “comizio” di Cicchitto in parlamento che, oltre ad altre cose, dice che Travaglio è un terrorista serve a calmare gli animi?!?.

Sarà vero che Travaglio è un terrorista mediatico? Voglio fare l’ignorante fino in fondo, voglio ripulire un punto di vista che istintivamente mi farebbe arrivare ad una conclusione, cerco di dimenticare quel poco che conosco su Marco Travaglio e faccio ricerche su internet, leggo articoli suoi, articoli pro e contro, guardo filmati.. un’ idea me la sto facendo.

Sicuramente Travaglio è una persona colta che conosce gli argomenti che tratta in modo molto dettagliato, quello che più spesso gli viene criticato è di omettere qualcosa che fa comodo per dimostrare la sua versione dei fatti.

Nei suoi interventi ad “Anno Zero” (trasmissione televisiva condotta da Michele Santoro) espone i fatti citando date, nomi e cognomi con molta precisione ed una punta di ironia. Per quel poco che ho constatato, tramite quello straccio di cultura politico/sociale che ho e qualche ricerca in internet, non ho trovato alcuna menzogna. Logicamente non ho controllato ogni cosa detta o scritta da T. ma quello che “random” ho controllato ha dato esito postitivo al “test della verità”. Gravi omissioni non le ho trovate, forse qualche parentesi nel “tirare le somme” che tendeva dar peso al suo punto di vista.

Alla fine posso sbilanciarmi: Se Marco Travaglio è un terrorista mediatico Emilio Fede è una bomba nucleare lanciata su un asilo nido!!

Annunci

1 Response to “Travaglio terrorista mediatico”


  1. 1 palmiro (molinaccio di G.Montano)
    18/12/2009 alle 18:03

    Cari amici,
    Premessa:
    Travaglio non è certamente un “terrorista mediatico” ed è un ottimo giornalista che non guarda in faccia a nessuno, lo assimilerei, per capirci bene, ai due giornalisti dell’ Watergate che costrinsero, dalle pagine dell’ Washington Post, Nixon alle dimissioni. E non ha bisogno di automartirizzazioni.

    Invece Fede , Vespa, il neo direttore del TG1 Minzolini( lo squalo!)etc…sono dei velinari fedeli al potere costituito.

    Detto ciò, tra i giornalisti “antiberlusconiani” ci sono dei piagnoni ( il leader è Santoro), poi c’è Furio Colombo, la Concita De Gregorio, etc…. che sono diventati dei campioni della lotta al Cavaliere di Arcore e che saranno i continuatori del berlusconismo senza Berlusconi.

    Tanto vi dovevo
    Palmiro


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: